Under the rainbow

"6.30", bippeggia la sveglia. Mi tiro giù dal letto a fatica. Che diavolo! Stavo ancora sognando. Vado in bagno, apro la finestra e fuori è ancora buio. Torno in camera da letto e dico a F: "Spostati. Torno a letto. E' illegale alzarsi quando è buio." Lui ridacchia insonnolito e si sposta. Com'è caldo! Come sarebbe bello restare a dormire così raggomitolata vicino a lui per un altro po'… Ma il "dovere" chiama.
Ad un certo punto, mentre mi preparo, lui, dal letto, mi fa: "Com'è oggi il tempo?" Io rispondo: "Pare buono." Quando esco con l'auto dal box nel seminterrato pioviggina e ci sono delle nuvole dense grigioblu. Bernacca mi fa un baffo! Ma subito dopo compare in cielo uno splendido arcobaleno. Non di quelli a metà fra il cielo e la terra. Un arco intero, da parte a parte, coloratissimo e brillante. E io ci passo sotto sorridendo come una bambina deficiente. A volte basta poco per farmi dimenticare le levatacce. 🙂
Ah, per inciso, dopo un paio d'ore, è tornato a splendere il sole. 😎

Under the rainbowultima modifica: 2006-10-10T15:12:49+02:00da kjria
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Under the rainbow

Lascia un commento